0

Android Auto : l’era si è conclusa

Per chi è attento alla sicurezza stradale, senza però rinunciare alla presenza costante del proprio smartphone, l’applicazione Android Auto si è da sempre rivelata un valido supporto. Sembra però che Google abbia smesso di voler investire su questa, preferendo l’incremento di diverse funzionalità per il suo Assistente vocale.

Prima di procedere è importate sottolineare che con Android Auto ci si riferisce all’applicazione dello smartphone e non alla piattaforma montata su diverse autovetture che, tutt’ora, è in continuo aggiornamento. Già dal mese di agosto sono molti gli utenti che hanno visto l’applicazione abbandonare i propri dispositivi in seguito alla comparsa di un avviso che invitava a conoscere le nuove funzionalità di Google Assistant.

Sembra infatti che l’intento dell’azienda sia quella di creare un ecosistema sempre più connesso tra i suoi dispositivi e che per questo motivo stia dando la precedenza all’assistente vocale e alla sua interazione anche con le autovetture che montano il sistema Android. Una delle nuove funzioni in arrivo, infatti, vedrebbe lo smartphone direttamente collegato alla Driving Mode grazie alla semplice connesione bluethoot dei dispositivi. Si tratta di una funzione non attiva di default, ma da cambiare all’interno delle impostazioni selezionando la partenza della Driving Mode solo in seguito all’effettivo movimento della macchina.

Non cambia però solo il concetto, sembra infatti che la nuova Driving Mode si inserisca in un progetto di una nuova interfaccia volta a rendere più agevole l’esperienza dell’utente.

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Android