0

**IN AGGIORNAMENTO**
In questo post, che cercherò di aggiornare in maniera puntuale, raccolgo tutte le attività e gli interventi in ambito #cyberwar che le forze nazionali e private stanno schierando in campo nel conflitto bellico che si sta consumando in queste ore tra Russia ed Ucraina. Pare infatti che, volendo utilizzare una forzatura, la guerra si stia combattendo anche in una sorta di metaverso. Chiedo aiuto anche ai lettori di segnalarmi avvenimenti in modo tale da migliorare la raccolta di informazioni all’interno del post.

 

E da tanto che non scrivevo sul mio blog e per certi versi mi dispiace farlo perchè si sta consumando una guerra in Europa a pochi chilometri dal belpaese. Purtroppo però lo scenario tecnologico e tutto quello che sta accadendo in queste ore è di estremo interesse per tutti e restituisce una “fotografia” particolarmente nitida di come le nostre vite sia in tempo di pace che “guarda caso” in tempo di guerra, siano mutate, globalmente connesse e incredibilmente dipendenti dalle grandi aziende tecnologiche, che sullo scacchiere internazionale, si stanno schierando come fossero stati, intervenendo in questo caso a supporto del popolo ucraino.

Scena Hacker

Approfondiamo l’argomento.

Anonymous scende in campo contro la Russia di Putin

Il collettivo decentralizzato di hacktivist così come si può leggere sulla pagina ufficiale wikipedia è sceso in campo in pieno stile “Mr.Robot” volendo scomodare quel genio di Sam Esmail, che con un video cliccatissimo su YouTube e gli altri social ha dichiarato di essere entrato in guerra contro Vladimir Putin

Da subito il collettivo è stato molto incisivo tanto da colpire velocemente diversi obiettivi “digitali” strategici in maniera estremamente rapida (Coordinando ed organizzando gli attacchi su gruppi Discord o Telegram)

I cyber-attacchi di Anonymous contro la Russia.

💥 27 Feb. La metropolitana Bielorussa è stata hackerata e messa fuori uso.


💥 27 Feb. Attacco a Tvingo Telecom e Fornovagas (https://www.fornovogas.it/)

💥 27 Feb. Anonymous attacca sberbank (www.sberbank.ru)

💥 26 Feb. Leak da 200 Gb di comunicazioni Email dal produttore di armi Bielorusso Tetraedr (http://www.tetraedr.com/)

💥 26 Feb. Hackerata la TV di stato Russa che trasmetterà immagini della reale situazione in Ucraina

Conti Group

Annuncio di schieramento

📣 26 Feb. Attraverso il proprio blog, il conti group annuncia di essersi schierato a protezione delle infrastrutture critiche russe, pur condannando l’attacco in corso. Qui il blog post ufficiale

📣 28 Feb. Pare che il Conti Group abbia deciso di schierarsi contro la Russia

Scena Crypto/NFT

L’andamento delle maggiori crypto-monete sta subendo impatti significativi dal conflitto bellico scatenato dalla Russia. Ecco l’andamento di BTC ed ETH in tempo reale.


BTC

ETH

Impatto Crypto-Market

La guerra ha un altro campo di battaglia tecnologico dove si stanno consumando attacchi o monovre di difesa ed è quello legato alle crypto monete. Infatti se da un lato il prezzo delle monete (almeno quelle più utilizzate) è in aumento, probabilmente anche per lo spauracchio dello “Swift Ban” dove le aziende Russe stanno provando a rivolgersi per evadere eventuali sanzioni grazie alla decentralizzazione del sistema crypto

BTC in data 27 Feb.

ETH in data 27 Feb.

Se da un lato abbiamo la speculazione, dall’altro abbiamo la raccolta di donazioni che si è attivata grazie all’appello accorato del “Ministro per la trasforazione digitale in Ucraina” Mykhailo Fedorov

La comunità “crypto” ha attivato una catena della solidarietà che alla data del 27 Febbraio ha già raccolto circa 8 milioni di dollari

Ecco la divisione dei fondi ricevuti secondo Elliptic.co

donazioni crypto elliptic 1donazioni crypto elliptic 2

Mentre qui è possibile monitorare il Wallet aperto dal ministro Fedorov

Scena Big Tech

Da Meta a Vodafone tutte le tech company si stanno muovendo a supporto e difesa del popolo ucraino e della libertà di informazione senza censure di stato

Meta / Facebook

🌐 26. Feb Con un lungo comunicato (visibile QUI) il social blu descrive la grande quantità di interventi schierati a difesa e tutela dei cittadini Ucraini ed al combattimento della dis-informazione, in particolar modo etichettando tutte le pagine media russe come “Agenzie controllate dallo stato”
Qui il tweet di Nick Clegg

Twitter

🛑 26 Feb. Blocco della monetizzazione del traffico per Russia ed Ucraina

Starlink / Elon Musk

🛰 26 Feb. Sollecitato dalla richiesta del ministro Fedorov, Elon Musk ha reso disponibile starlink (il provider internet su base satellitare dell’azienda Space X di Elon Musk)

Telco

La maggior parte delle aziende di telecomunicazione si sono allineate aprendo i propri listini rendendo gratuite le telefonate da e verso l’Ucraina.

Fastweb

📶 27 Feb. Anche fastweb decide di azzerare i costi per tutte le chiamate da e verso l’Ucraina.

Vodafone

📶 27 Feb. Vodafone rilascia minuti e giga illimitati per tutti gli ucraini

Tim

📶 27 Feb. Telecom italia mobile dopo aver manifestato la propria solidarietà al popolo ucraino ha annunciato diverse promozioni gratuite per tutti i cittadini del paese.

Wind/Tre

Youtube

🔒 26 Feb. Il prodotto di Google ha deciso di bloccare la monetizzazione dei canali Russia Today

PornHub

✂️ 26 Feb. Pare che anche Pornhub abbia deciso di bannare tutto il traffico proveniente dalla Russia.

OnlyFans

✂️ 27 Feb. Il noto sito che permette di ricevere contenuti su abbonamento, pare aver bannato tutti gli utenti russi dalla piattaforma senza aver dato troppe spiegazioni.

E-Gov

Il governo ucraino sta mettendo in campo tutte le risorse tecnologiche e logistico-tattico che il digitale e le telecomunicazioni riescono a garantire in situazioni di questo genere. L’attività del Ministro per la trasformazione digitale ucraino, in particolare per la raccolta fondi e per il blocco dei servizi di social network su suolo russo, sta sortendo in parte l’effetto sperato.

Il ministro Fedorov infatti, sta cercando di contattare le maggiori aziende tecnologiche del mondo, richiedendo sanzioni o ban verso il territorio russo.

Ecco alcune lettere trasmesse dal ministro:

La ITARMY ucraina

itarmy - ucraina

L’Ucraina ha strutturato una “armata” tecnologica formata da hacker composta da volontari che hanno raccolto l’annuncio pubblicato su Twitter.

Inviate pure aggiornamenti al mio indirizzo email o commentate con quelle che sono le notizie aggiornate!
Grazie!

You may also like

Comments

Comments are closed.

More in Hi-Tech