Hi-Tech

Tre domande da porsi prima di acquistare una nuova TV

0
Tre domande da porsi prima di acquistare una nuova TV
Tre domande da porsi prima di acquistare una nuova TV

Tre domande da porsi prima di acquistare una nuova TV

Acquistare una nuova TV, anche di piccole dimensioni come quelle proposte in questa guida sui Migliori TV 49 Pollici secondo il sito smart4k.it, è un momento importante perché coincide con un bel dedalo di informazioni tecniche e budget piuttosto elevati. Ecco allora quattro domande da porti prima dell’acquisto per andare a colpo sicuro!

Qual è la giusta distanza di osservazione?

Inizialmente tieni conto della distanza di osservazione dell’immagine. Per calcolare la distanza minima di osservazione moltiplica la dimensione diagonale in centimetri dello schermo per 1,5. Moltiplica invece la taglia della TV per 2,5 per sapere a quale distanza massima dal divano o dal letto posizionare lo schermo.

Questa è ovviamente una regola empirica generale, strettamente matematica ma che non sempre si adatta a tutti gli ambienti. Fai una media tra pro e contro tenendo conto del fatto che:

  • Se la distanza minima viene infranta l’immagine e i colori saranno sgranati e granulosi
  • Se la distanza massima viene infranta non sarà utile acquistare un costoso prodotto con tecnologia 4K o UltraHD, perché l’occhio da quella distanza non vedrà i dettagli
  • Più la TV è di alta tecnologia, e dunque ha pixel piccoli, più i dettagli sono apprezzabili anche a distanza ravvicinata

Molti contenuti non sono pronti per UHD, 4K o 8K

I contenuti che sono progettati per l’UltraHD, il 4K o l’8K sono ovviamente di altissima qualità, ma non tutti i televisori sono pronti a proiettarli, e non ci sono nemmeno molte produzioni già pronte per produrre proprio con queste tecnologie.

La maggioranza degli show televisivi, delle serie TV e dei film sono girati in Full HD, una versione appena inferiore all’UltraHD, e compatibili con davvero ogni televisore. La conversione a formati superiori non è nativa dello schermo, ma prodotta con un software, che è efficace e limpido solo fino ad un certo punto.

Dunque la soluzione più sicura è scegliere uno schermo in Full HD con possibilità di integrare il software di conversione per vedere solo i pochi programmi già girati e proiettati in formati migliori. Se non si consumano solamente prodotti in 4K o 8K sarebbe una spesa eccessiva e probabilmente non giustificata.

Smart o non smart?

A questa risposta è facile rispondere. Se ami Netflix, Sky, Amazon Prime Video o giochi spesso usando lo schermo, assolutamente SmartTV. Si tratta di schermi intelligenti collegati alla rete WiFi domestica che permettono di essere usati un po’ come un pc.

In tutti gli altri casi, per esempio se ti limiti a vedere qualche programma sporadico o il telegiornale, oppure film in DVD, non è necessario investire questo rincaro sul prezzo, ma piuttosto acquistare una soundbar che renda l’audio più coinvolgente e morbido.

 

Sharing Panel

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

Prevenzione anti-Covid nei luoghi di lavoro

Previous article

Recovery Plan, Next Generation EU, 13 Gennaio 2021

Next article

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Hi-Tech