Come risparmiare energia per il vostro notebook

Oggi Digitalici vi illustra i migliori trucchi per come risparmiare energia e, di conseguenza, far durare di più il vostro notebook/netbook.

Ce ne sono davvero tanti, alcuni bufale, altri no. Adesso ve ne dispensiamo alcuni davvero essenziali per la salute della vostra batteria.

Innanzitutto iniziamo dallo schermo, che è la fonte che più di tutte consuma energia, davvero in modo spropositato. Impostiamo il livello dell’ illuminazione in modo basso, sicuramente vedrete dei miglioramenti.
Attenzione anche allo sfondo in background che consuma parecchia energia e soprattutto non tenete troppi programmi aperti che al momento non vi servono.
Non dimenticate di scollegare le periferiche pluggate come lettori ottici esterni, memorie esterne o flash memory USB, ma anche modem “penna” quando non sono in uso.

Per quanto rigurarda il lato connettività, cercate di evitare bluetooth e Wi-Fi che “succhiano” davvero parecchia energia ed attivarli, solo se strettamente necessario.
Inoltre cercate sempre un luogo ben ventilato dove apporre il vostro notebook, così da non affaticare troppo le ventole di riscaldamento e non spendere ulteriore energia in più.

Adesso passiamo invece ai trucchi a livello di software, che vi aiuteranno sempre nella manutenzione della vostra batteria.Cercate sempre di deframmentare regolarmente il disco, riordinando quindi frammenti sparsi qua e là che incidono sulla “vita” della batteria.
Andate poi nel pannello di controllo (o in Preferenze di Sistema) e cercate di modificare le impostazioni di risparmio energetico. Per tutto ciò, comunque, esistono svariati programmi tutti free, che regolano automaticamente queste impostazioni, come anche il settaggio manuale di CPU e scheda grafica, ideali quando non si lavora a pieno regime o non si gioca, basta solo cercare su Google.

Infine, passiamo ai programmi. Come detto prima, chiudete quelli inutili che al momento non utilizzate e poi attenzione anche ai salvataggi automatici di Word, che contribuiscono al consumo precoce della batteria.
Per evitare inoltre che la batteria si deteriori, si consiglia farla scaricare completamente, almeno 1 o 2 volte al mese, ma per questo c’è anche un’ app gratis che monitora lo stato di salute della batteria e conta i cicli di ricarica per non dimenticarvene.

Spegnete sempre completamente il pc, invece che farlo stare in standby. O, in alternativa, potete ibernarlo. Inoltre ricordatevi di pulire i contatti della batteria, le ventole e relative grate. Infine non lasciate mai il computer spento con lo spinotto del caricabatterie inserito.

Sharing Panel

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

By with No Comments 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *