Nastri ed etichette di sicurezza, cosa sono

Le etichette e i nastri di sicurezza sono strumenti indispensabili per garantire che una busta o un pacco non vengano manomessi.

Sono dei veri e propri sigilli di garanzia, che a seconda dell’uso e delle necessità di chi le utilizza possono essere diversificati e adattati alle specifiche esigenze. Anche se di diversi modelli, ciò che tutti questi dispositivi di sicurezza hanno in comune è la garanzia di rilevare la loro manomissione o tentativo di rimozione.

Infatti, non solo è facilmente rilevabile se il nastro o l’etichetta vengono toccati in qualche modo, ma la loro rimozione definitiva può avvenire soltanto se tagliati, distrutti.

Essenzialmente le etichette e i nastri antieffrazione, come ha spiegato Sigiltech azienda italiana che si occupa di tutelare e preservare i pacchi, servono a sigillare i prodotti in maniera efficace, in modo tale che non vengano danneggiati o manipolati prima dell’apertura vera e propria. L’importanza che ne deriva è fondamentale in molti settori produttivi in cui la funzionalità del prodotto è legata all’assoluta integrità del prodotto stesso.

Perché utilizzare i nastri e le etichette di sicurezza

Utilizzare etichette e nastri di sicurezza è la scelta giusta per tutte le aziende, produttrici o no, che intendono tutelarsi e tutelare i propri consumatori e clienti dai rischi connessi alla manomissione di prodotti da parte di terzi.

È infatti indispensabile anche per le aziende che effettuano spedizioni frequenti di materiali o beni, tutelare i beni. Ci sono settori come quello farmaceutico che richiedono necessariamente che i beni viaggino in sicurezza e che in caso di manomissione ci siano prove certe che il prodotto è stato compromesso così che venga isolato e non utilizzato o venduto.

Ci sono però molti altri buoni motivi per utilizzare etichette o nastri di sicurezza:

  • La mancata integrità del sigillo svela il tentativo di manomissione, questo consente di intervenire prima di consegnare il prodotto all’utente finale, evitando spiacevoli situazioni e risparmiando tempo e denaro su assistenza post-vendita;
  • Protezione di materiali chimici o di laboratorio: in caso di sostanze nocive o pericolose, il produttore deve assicurare la consegna di materiale non manomesso in alcun modo.
  • Quando il prodotto deve essere consegnato esattamente come è stato assemblato (hardware ecc.) per non compromettere la funzionalità.
  • Trasmettere sicurezza e affidabilità all’acquirente.

I vantaggi nell’utilizzare questi dispositivi sono facilmente misurabili anche in termini di affidabilità agli occhi attenti del consumatore, che in questo modo si sente tutelato.

Etichette di sicurezza, i modelli più diffusi

A seconda dell’utilizzo o delle necessità dell’azienda, si hanno diversi modelli di etichette di sicurezza. Le più utilizzate e diffuse, grazie al loro elevato coefficiente di affidabilità e alla loro duttilità, sono:

  • Etichette ultra-distruttibili: si tratta di modelli fatti di materiale bianco ultra-distruttibile e che non si può rimuovere se non con la completa distruzione.Questa caratteristica fa si che una volta usate non possano essere riciclate su altri prodotti o dispositivi.
  • Etichette VOID: si tratta di etichette adesive che possono essere con residuo o senza residuo. Le prime se rimosse rilasciano la scritta “VOID” indicando che il sigillo è stato tolto per comprovare l’effettiva rimozione. Utilizzate in particolar modo dai produttori di hardware e da produttori di oggetti meccanici. Anche i laboratori di riparazione e di assistenza ne fanno largo uso. L’industria farmaceutica da sempre fa ampio uso delle etichette di sicurezza VOID, sia per sigillare scatole di farmaci particolari sia per le provette da laboratorio. Le etichette antimanomissione VOIDsenza residuo, invece, sono realizzate con uno speciale adesivo che non lascia residui quando le etichette vengono rimosse. Infatti, sulla superficie rimossa delle etichette verrà ripetuta la scritta “VOID OPEN” mentre sulla superfice che era coperta non rimane nessun messaggio.
  • Etichette con pretagli anti-rimozione: questi modelli di etichette non si possono rimuovere interamente. La rottura dell’etichetta si verifica solo in caso di rimozione completa.

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in News