0

Le principali innovazioni nell’ambito delle biotecnologie

Oggigiorno è fondamentale delle nuove tecnologie in grado di migliorare la qualità della nostra vita ma che allo stesso tempo possano sostituire tutte quelle più inquinanti.

È proprio per questa ragione che dovremmo investire di più sulle biotecnologie: ma cosa sono effettivamente questi miglioramenti e quali sono le innovazioni in questo particolare settore?

Per trovare le risposte a queste domande ti basterà leggere quest’articolo.

Che cosa sono le biotecnologie

Come già accennato nella premessa, con il termine biotecnologie si indicano tutti quei processi tecnologici che, attraverso uno studio accurato su diversi tipi di organismi viventi, possano portare ad un miglioramento della nostra condizione di vita.

Nello specifico, esse possono essere utilizzati in moltissimi campi diversi fra loro come ad esempio quello alimentare e quello sanitario.

Ovviamente quando si parla di biotecnologie, la maggior parte delle persone può pensare a dei prodotti creati in laboratorio utilizzando solamente sostanze chimiche dannose per il nostro organismo.

Questa affermazione deve essere sfatata poiché esse sono ideate in modo tale da risultare innocue al nostro corpo e per di più con metodiche eco-sostenibili.

Le principali tecniche innovative delle biotecnologie

Per ideare delle biotecnologie valide sotto molteplici punti di vista, è fondamentale utilizzare delle tecniche innovative che vadano di pari passo con il progresso tecnologico.

Per essere più specifici, le principali tecniche innovative maggiormente utilizzate sono:

  • la clonazione: si tratta di un singolare processo che permette di copiare perfettamente un organismo. Generalmente per ottenere un risultato soddisfacente si parte isolando i genomi interessati e impiantandoli in una cellula uovo privata di nucleo. Questa tecnica viene poi terminata lasciando la cellula uovo in provetta oppure impiantandola in un organismo vivente di sesso femminile;
  • la biolistica: questo metodo consiste nel bombardare un organismo vivente con delle minuscole biglie composte da geni estrapolati da altri essere vivente. Essa viene usata per produrre le piante transgeniche, ovvero quelle piante geneticamente modificate per resistere ai parassiti;
  • la chimica combinatoria: è una tecnica che permette di poter far reagire una sostanza con diverse tipi di molecole. Essa viene impiegata per sintetizzare di composti contenuti in diversi prodotti;
  • il DNA ricombinante: si tratta di un processo che prevede l’inserimento di geni precedentemente isolanti nelle cellule di alcuni sistemi biologici: Questo metodo può essere considerato come uno di quelli più diffusi e utilizzati per creare degli organismi geneticamente modificati.

Alcuni esempi di biotecnologie innovative

Anche se può sembrare strano, le biotecnologie non sono delle cose molto recenti poiché è già da diversi anni che vengono utilizzati in diversi settori.

Alcuni esempi di biotecnologie innovative che hanno agevolato la nostra vita ovvero:

  • i vaccini: sono dei prodotti che ci hanno permesso di debellare o quantomeno ridurre drasticamente gli effetti di moltissime malattie come il vaiolo o alcune forme di meningite;
  • gli interferoni: si tratta di particolari sostanze utilizzate in campo medico per combattere numerosi virus e far regredire molti tumori;
  • le piante OGM: sono tutte quelle piante che vengono geneticamente modificate per resistere a numerosi parassiti che potrebbero danneggiarle e per ridurre l’uso eccessivo di pesticidi nelle coltivazioni.Insomma, le biotecnologie possono essere considerate come degli strumenti per migliorare il nostro futuro e, nel caso volessi sapere di più su quest’argomento, puoi consultare il blog Tech4future.info.
Sharing Panel

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

You may also like

Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Hi-Tech