Come sponsorizzare un app nel migliore dei modi

Come sponsorizzare un app: i trucchi di una perfetta strategia pubblicitaria

Il web – e i suoi mille strumenti – rappresentano oggi il mercato più esteso sui cui esercitare o lanciare la propria idea di business. È per questo che abbiamo pensato di illustrarti come sponsorizzare un’app.

Se sei giunto fin qui è perché ti sei occupato della creazione di un app tutta tua e, con ogni probabilità, questa sarà già stata caricata su Google Play o Apple Store. Molto bene: le applicazioni mobili sono uno strumento utilissimo al rilancio o all’avvio di un’attività.

Al giorno d’oggi, infatti, ciascuno di noi utilizza in media cinque o sei app al giorno: ce ne serviamo per controllare le previsioni metereologiche, per informarci sugli avvenimenti di cronaca o anche per ordinare la cena. Realizzare un sistema digitale – qualunque siano le ragioni per le quali intendi farlo – ti assicurerà un ottimo ritorno in termini di guadagni o di visibilità. Affinché l’applicazione che hai creato possa esserti realmente utile, però, dovrai sottoporla ad una mirata strategia pubblicitaria.

Sponsorizzare un app richiede ingegno e progettazione. Nell’articolo che segue ti insegneremo qualche rapido trucchetto per farlo al meglio.

Come sponsorizzare un’app: le regole per non sbagliare

Cura il lancio dell’applicazione per sponsorizzare l’app

La prima regola per sponsorizzare la meglio la tua applicazione riguarda il suo lancio. Il momento del lancio di un progetto è da intendere come una grande opportunità di comunicazione. Tale momento non dev’essere trascurato, ma al contrario percepito come l’avvio di una nuova attività. Questo vale anche se l’applicazione è nata come supporto alla tua impresa e non come il fulcro principale del tuo progetto.

Il lancio dell’app va pianificato con cura: per prima cosa bisogna decedere quando caricare la piattaforma. Lanciarla, ad esempio, in concomitanza con una particolare festività, come ad esempio il Natale o la Pasqua, le toglie inevitabilmente attenzione, a meno che il progetto non sia attinente alle due cose.

Distribuisci adeguatamente la strategia

Il momento è da sottoporre anche ad una strategia precisa di pubblicazioni. La sponsorizzazione deve farsi spazio su più canali: articoli di blog, post sui social media o video promozionali lanciati su piattaforme come Youtube possono essere molto utili. È importante non sovrapporre le diverse sponsorizzazioni: un’idea utile potrebbe essere quella di dedicare un giorno al lancio di un articolo e il seguente alla pubblicità sui social. Distribuire su una linea temporale precisa la strategia può essere molto efficiente: questo perché il vostro annuncio può passare inosservato la prima volta ma stuzzicare la curiosità dell’utente la seconda. Per tale ragione consigliamo una programmazione di post periodica.

Offri il servizio

Un modo molto utile per farsi pubblicità può essere offrire il servizio. Che cosa vuol dire?

Significa rendere gratuita l’app per un periodo di tempo limitato o anche in occasione di un evento o di una festività. Così facendo i tuoi utenti saranno maggiormente invogliati a scaricarla e, se la tua applicazione possiede realmente gli strumenti giusti per avere successo, guadagnerà terreno.

Fai leva sul passaparola

Rendere il sistema scaricabile gratuitamente permette anche l’avvio di un proficuo passaparola tra utenti. Se la tua iniziativa piace potrà sicuramente contare sull’opinione positiva di un gran numero di fruitori e un prodotto che raccoglie pareri entusiastici ha chiaramente maggiori possibilità di essere acquistato.

Crea un blog

Se la tua app mira al successo dovrà necessariamente contare sul supporto di un blog. Un sito web permette ai fruitori del sistema di reperire facilmente le informazioni circa il funzionamento dell’applicazione e offre la possibilità di rimanere aggiornati quando il sistema viene sottoposto a dei cambiamenti. Il blog è infine anche un ottimo strumento per farsi conoscere in rete.

Sharing Panel

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

By with No Comments 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *