Tv Smart: cosa sono e come funzionano

Con l’inverno alle porte e il nuovo palinsesto Netflix che abbonda di nuovi contenuti, la fruizione di un prodotto audiovisivo non può più prescindere dalla qualità video.

Cinema e web camminano ormai di pari passo, attingendo l’uno dall’altro in una funzionale alleanza evolutasi in quel segmento di tempo che va dalla nascita di youtube nel lontano 2005 fino allo sconfinato e recentissimo successo di piattaforme come Netflix.

Se sei un nativo digitale – forse anche un po’ nerd – conosci già l’importanza e il potenziale di una Smart Tv; se invece sei un immigrato dell’era del wireless, sospeso tra ieri e domani come Marty Mcfly in Ritorno al Futuro, te lo spieghiamo noi.

Volendo darne una chiara definizione possiamo dire che una Smart Tv è, come affermato poco fa, un incontro tra vecchie e nuove tecnologie: una televisione che si finge smartphone o uno smartphone che si fa televisione, insomma, che in quanto tale può collegarsi a Internet, consentire l’accesso a contenuti prelevati direttamente dalla Rete e favorire la connessione tra più utenti attraverso i social network o la riproduzione di videogiochi.

E dunque come scegliere?

Esistono diversi criteri di valutazione per orientarsi nella scelta di una Tv Smart che faccia al caso nostro: bisogna tener conto delle diverse caratteristiche di ciascun modello come gli standard tv supportati, la tipologia del sistema operativo, le dimensioni e la risoluzione dello schermo o, se vogliamo, il suo design.

Lo schermo curvo, ad esempio, è una soluzione adatta per chi, pur volendo fruire dignitosamente di un prodotto audiovisivo, non baratta l’estetica con la tecnologia: adatto ai salotti, il design del display permette una visione godibile anche a distanza. Se invece hai ampio spazio disponibile in casa e vuoi che i tuoi venerdì sera abbiano un’atmosfera da Nuovo Cinema Paradiso puoi considerare uno schermo grande e modalità 3D. Indispensabile poi risulta saper distinguere tra Led Edge e Led Direct, così come tra 3D attivo e 3D passivo. Scelte che non possiamo più affidare al caso.

In un mondo fatto di continua evoluzione tecnologica, insomma, il cui linguaggio viene progressivamente affidato alla potenza dell’immagine digitale, porre la giusta attenzione in un’operazione un tempo trascurabile come scegliere il modello del televisore ha tutt’altra rilevanza.

Per questa ragione – e perché la vita è troppo breve per guardare una puntata di StrangerThings senza poterne apprezzare appieno la fotografia – vi consigliamo dunque di dare uno sguardo a questa utile guida che spiega come scegliere una tv.

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

By with No Comments 0 159

Related Posts

No posts were found for display