Banconote false: ecco come riconoscerle

Riconoscere una banconota originale da una contraffatta non è affatto difficile: in questa guida ti forniremo alcuni consigli per riuscire a riconoscere le banconote autentiche, che presentano delle spiccate caratteristiche anticontraffazione.

Caratteristiche:

  1. Le banconote entrate in circolazione lo scorso anno presentano un’innovativa misura di sicurezza: la finestra con ritratto integrata nell’ologramma. Cosa significa? Osservando la banconota in controluce la finestra rivela in trasparenza, su entrambi i lati del biglietto, il ritratto di Europa (regina mitologica di Creta): la banconota include inoltre un numero verde smeraldo che quando viene mosso cambia colore passando al blu scuro.
  2. Le banconote sono fatte di una carta composta di fibre di puro cotone: al tatto dunque mostrano una particolare consistenza e sonorità.
  3. Muovendo la banconota è possibile osservare sul retro una striscia brillante con il valore della banconota e il simbolo €.
  4. In alcuni punti delle banconote vi sono alcune microstampe come ad esempio la parola euro in caratteri greci. (serve una lente di ingrandimento per vederle).
  5. Se le banconote sono autentiche è possibile vedere la cifra completa in controluce.
  6. Le banconote autentiche presentano la stampa calcografica: si tratta di un tipo particolare di stampa a rilievo, percepibile soltanto con il polpastrello o con le unghie.

E se ti capita una banconota sospetta cosa bisogna fare?

Se dovessi entrare in possesso di una banconota che pensi possa essere contraffatta devi immediatamente recarti agli sportelli di una banca o di un ufficio postale per farla esaminare. Se l’impiegato ritiene che la banconota è falsa ha l’obbligo di ritirarla dalla circolazione e trasmetterla all’amministrazione centrale della Banca centrale d’Italia dove il nucleo di analisi per le banconote sospette di falsità (NAC) andrà ad esaminarla per accertarne la falsità. Se il NAC della Banca d’Italia accerta la legittimità della banconota, l’importo verrà totalmente rimborsato.

Fortunatamente spesso e volentieri alle casse dei negozi, sono installate delle macchine elettroniche controlla banconote in grado di identificare all’istante quelle false così da bloccarle e toglierle dal mercato. Ma come funzionano?  Tali dispositivi presentano diversi sensori in grado di analizzare tutte le caratteristiche della banconota autentica: luce bianca (in grado di mettere in evidenza eventuali correzioni e cancellature e la presenza degli elementi visibili in controluce come la striscia brillante e la filigrana), raggi infrarossi (per verificare la presenza di inchiostro magnetico), raggi ultravioletti (per individuare le fibre che riflettono la luce UV tipiche delle banconote autentiche).

rss-subscribe

Non perdere i prossimi articoli! Iscriviti al Feed RSS
Oppure abbonati gratis via Mail:

Inoltre puoi:

 

By with No Comments 0 253

Related Posts

No posts were found for display